Istituto di Istruzione Superiore
"Curie Vittorini"- Grugliasco (TO)

Come è distribuito in settimana, l’orario settimanale delle lezioni?

Le lezioni si svolgono dal lunedì al venerdì, il sabato è libero.

L’orario varia a seconda del numero di ore previste per i diversi indirizzi di studio: dalle 8 alle 14 per tutti, con l’aggiunta di una o due ore una volta alla settimana per i Corsi che devono svolgere un numero maggiore di lezioni. nei giorni  di rientro, è previsto  un intervalli di 20’ per la pausa pranzo.

In una scuola con così tanti studenti come viene garantita la sicurezza in periodo Covid-19?

L’istituto utilizza cinque accessi per l’entrata e l’uscita ordinata degli studenti, con ingressi scaglionati per ridurre drasticamente i rischi di grande assembramento.

Ogni aula – predisposta per un numero di allievi rispondente alle indicazioni ministeriali -  ha banchi singoli con posti fissi e misurati nei distanziamenti, e in ogni aula – igienizzata prima delle lezioni ogni mattina - ci sono sia gel disinfettante che salviette igienizzanti per computer e cattedra, e al termine di ogni ora di lezione l’aula viene obbligatoriamente aerata per 10’.

Ovunque, in Istituto, vi sono innumerevoli apparecchi per la disinfezione individuale delle mani, e l’uso dei laboratori è normato ad hoc per rispettare i distanziamenti.

Anche il bar interno, infine, si è organizzato con le classi per evitare sia gli spostamenti degli allievi che la circolazione di denaro, con l’istituzione di apposite schede individuali o collettive.

Come si è svolta l’attività didattica nella sospensione COVID?

Pur nell’eccezionalità della situazione, le lezioni sono proseguite a distanza, con soddisfazione degli studenti e delle famiglie, tramite Google Meet e sono state usate due piattaforme -  MOODLE e GOOGLE SUITE - sia per le lezioni che per le verifiche.

Si fanno molte attività laboratoriali, in Istituto?

Assolutamente sì, sia curricolari che extracurricolari grazie ai moltissimi laboratori presenti in Istituto, variamente utilizzati da tutte le classi in base alle lezioni del mattino e pomeridiane per i Corsi extracurricolari attivati (certificazioni linguistiche e informatiche, musica, canto corale, pittura, teatro in apposito salone con palco).

Per le lezioni curricolari, l’Istituto è dotato di questi laboratori (tutti ampi e attrezzati per poter far fare esperienze e attività diretta alle classi nella loro interezza): n°2 linguistici; n°4 di Informatica; n°3 CAD per il disegno assistito,n^1 di domotica e n°1 di robotica per i Corsi CAT; n°2 di Fisica; n°1 di Scienze e n°1 di Chimica, n°1 per attività connesse ai PCTO (ex Alternanza scuola-lavoro).

 Il Curie-Vittorini è una scuola tecnologicamente ben attrezzata?

Ogni aula è provvista di lavagna LIM multimediale e interattiva e di computer per permettere ai docenti di gestire le necessità legate alla didattica.

Tutti i laboratori informatici (compresi quelli CAD) e linguistici sono dotati di un computer/coppia di cuffie per ciascuno studente.

I laboratori di robotica e domotica, infine, hanno tutto ciò che serve a un’efficace didattica per gli studenti CAT (impianti di vario genere, anche da programmare; stampanti in 3D; alcuni droni).

Quali certificazioni linguistiche si possono conseguire?

Presso l’istituto, insegnanti qualificati seguiranno gli allievi in corsi pomeridiani per conseguire la certificazione di lingua inglese ( CAMBRIDGE), francese (DELF), tedesca (GOETHE-ZERTIFIKAT )  e spagnola (DELE)

Il Curie-Vittorini utilizza da anni il Registro elettronico di Spaggiari, che consente facili, efficaci e immediati rapporti reciproci con studenti e famiglie.

Dalle varie sezioni presenti sul Registro, da casa è possibile accedere a qualsiasi tipo di comunicazione: Circolari e avvisi, lezioni svolte e loro tipologia, presenze e assenze dei ragazzi, voti, prenotazioni di colloqui, note disciplinari.

Oltre ai colloqui individuali con i docenti che , previa prenotazione sul Registro, è possibile avere nel corso di tutto l’anno scolastico, in alcune tornate di Consigli di Classe aperti ai genitori sono previsti colloqui.

 A scuola si pratica dello sport?

L’Istituto è dotato di n°4 grandi palestre “doppie”, ciascuna di circa 500mq ottimamente attrezzate; docenti e studenti sia di mattina che di pomeriggio sono autorizzati a fruire degli spazi esterni adiacenti ad esse gestiti dal CUS Torino - comprendenti, oltre a vari prati,  un rettilineo a più corsie, due buche per il salto in lungo, un campo da rugby, uno da calcio8 e uno polivalente in cemento – per attività didattiche e per i Gruppi Sportivi.

Il Curie-Vittorini è sensibile allo sport, e tra i suoi studenti ha molti atleti che segue con cura in considerazione anche delle loro specifiche esigenze sportive (vedi, ad esempio, la Curvatura Sportiva CAT); aderisce ai Campionati Studenteschi in molte discipline sportive e si avvale anche di collaborazioni esterne in orario sia curricolare che extracurricolare per implementare l’offerta formativa destinata agli studenti.

Ogni anno viene fatta richiesta di spazi-piscina presso il vicino impianto di Gaidano e si organizzano uscite o iniziative sportive per le classi interessate, anche in base a specifici progetti di Istituto.

Sentiamo spesso parlare di CLIL. Di che si tratta precisamente?

Il termine CLIL (Content and Language Integrated Learning) è stato ideato nel 1994 da David Marsh e Anne Maljers. Indica una metodologia didattica che prevede l’insegnamento di una disciplina non linguistica (Storia, Matematica, Fisica, ecc.) in lingua straniera.

Sperimentata per la prima volta negli anni sessanta in Canada, tale metodologia si è rivelata molto efficace perché favorisce l’apprendimento di conoscenze disciplinari e,  contestualmente, l’utilizzo vivo della lingua straniera che le veicola. È stata introdotta nei sistemi scolastici di molti Paesi occidentali e, nel 2010, con la Legge di Riforma della Scuola Secondaria di secondo grado, anche in Italia.

Quante scuole possono essere indicate nel modulo di iscrizione?

Il sistema consente di indicare fino a tre scelte in ordine di preferenza. La scelta è facoltativa, ai genitori viene data la possibilità di inserire più di una preferenza: qualora nell'istituto indicato come prima scelta non ci sia disponibilità di posti per il nuovo anno scolastico, il sistema inoltrerà automaticamente la domanda alla seconda o terza opzione segnata sul modulo.

Come per la prima scuola, l’utente deve riportare il codice identificativo anche per le altre scuole che andrà ad indicare.

E’ obbligatorio indicare la seconda o la terza scuola per l’eventualità che la prima scelta non possa essere accolta?

Sì. La famiglia riceve un messaggio on line di inoltro della domanda alla scuola di prima di scelta da parte del Ministero. A marzo inizieranno le operazioni di conferma dell’accoglimento delle domande a cura della scuola stessa. Il messaggio on line di accoglimento della domanda da parte della scuola scelta verrà inviato alla famiglia direttamente dal Ministero.

Viene considerato l’ordine cronologico di arrivo delle domande tra i criteri di precedenza usati nel caso di eccedenza delle richieste? E dunque chi fa subito l’iscrizione online è più sicuro che la domanda sia accolta? 

I criteri di selezione degli studenti non comprendono quello dell’ordine cronologico di inserimento della domanda a sistema, ma si basano su altri parametri decisi dal Consiglio di Istituto ( residenza, luogo di lavoro dei genitori….) Il suggerimento per le famiglie è comunque quello di non aspettare gli ultimi giorni per la registrazione sul portale e l'inoltro della domanda perché, qualora dovessero esserci inconvenienti anche di tipo tecnico, si avrà più tempo per risolvere il problema prima che le iscrizioni si chiudano.

E’ possibile cambiare indirizzo?

Nella scuola italiana è previsto il passaggio ad altri corsi o istituti durante il primo anno di studio e compatibilmente con la disponibilità di posti nel corso prescelto. Naturalmente, tali passaggi devono avvenire il più presto possibile – indicativamente entro l’anno solare – e per seri e documentati motivi. Gli studenti dovranno inoltre sostenere gli esami integrativi delle materie non svolte nel corso di studio di provenienza.

È possibile richiedere che il proprio figlio e un suo amico siano inseriti nella stessa classe? 

Sì, è possibile: la domanda lo prevede. Tale richiesta può essere accolta, se e solo se presentata nel modulo di iscrizione ed è reciproca

Com’ è la vita all’ interno della scuola?

La vita nella scuola è molto tranquilla e l'ambiente è sereno, gradevole e curato. Solitamente nessuno studente è stressato, gli ambienti sono ampi e puliti e tutti contribuiscono a mantenerli in ordine.

Non ci sono mai stati reali casi di bullismo; al contrario, i ragazzi degli ultimi anni non prevaricano gli studenti più giovani ma, in molti casi, collaborano al progetto accoglienza con lo scopo di ‘accogliere’ i nuovi iscritti e partecipano ad attività di Tutoraggio per aiutarli nelle diverse discipline.

Esiste un servizio mensa?

L’istituto non dispone di un servizio mensa. Mette a disposizione un’area dove gli studenti possono consumare il pasto nell’intervallo tra le attività del mattino e quelle del pomeriggio.

C’è un Bar fornitissimo dove i ragazzi, a costo ridotto, possono acquistare panini e  bevande da consumare durante l’intervallo o per pranzo.

Quanto tempo mediamente si deve studiare alle superiori?

L’attività di studio pomeridiana di chi frequenta una scuola superiore deve essere prima di tutto regolare e ben pianificata nell’arco della settimana; la quantità di studio dipende da numerose variabili: le capacità individuali, le competenze di base possedute, il metodo di studio, l’attenzione prestata al mattino alle lezioni, la capacità di prendere appunti, la capacità di concentrazione; con un buon metodo di studio si può prevedere che, inizialmente, “mediamente” un carico di due/tre ore di studio possa essere adeguato. Proseguendo nel corso di studi il numero di ore è destinato ad aumentare.

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.